Théa nel Mondo

 

Dall'inizio della sua storia, benché fermamente legata alle sue radici alverniate, Théa ha come obiettivo principale lo sviluppo all'estero, che aveva già fatto il successo del suo illustre antenato, i Laboratoires Chibret.

In questo, il gruppo ha mostrato negli anni la più grande apertura per i vari metodi di sviluppo: la creazione ex novo di prodotti, l'acquisto di un'azienda farmaceutica già esistente o di un distributore, l'acquisto di prodotti, la joint-venture... 

È così che, dopo soli due anni dalla creazione della casa madre, nel 1996 viene inaugurata la prima filiale, in Spagna, Laboratorios Théa.

Seguono poi, a seconda delle opportunità offerte dai differenti mercati: Belgio nel 2000, Portogallo e Svizzera nel 2001, Olanda e Italia nel 2002.

Lo sviluppo internazionale del gruppo Théa non si è comunque fermato lì: arrivano in seguito le filiali tedesca (2005), polacca (2006), inglese (2008), contestualmente all'acquisto di un concorrente francese, Europhta, e di uno sviluppo sostenuto fuori Europa tramite accordi con distributori o agenti locali.

Infine nel 2011 sono state create le filiali in Austria, Turchia ed in tutti i paesi scandinavi (Norvegia, Svezia, Danimarca e Finlandia)

Oggi, Théa dispone di una struttura commerciale e marketing propria nei principali paesi europei (Francia, Italia, Spagna, Germania, Polonia, Portogallo, Belgio, Olanda, Svizzera, Gran Bretagna, Irlanda, Finlandia, Danimarca, Svezzia, Norvegia, Austria, Turchia), così come di reti di vendita esclusive in alcuni paesi (Algeria, Tunisia, Marocco) e di distributori nel resto del mondo, il tutto coprendo più di 65 Paesi.

Nel 2013, la quota dell'estero nel fatturato del gruppo è stata del 70%. Dopo la Francia, la prima filiale per fatturato è quella italiana, Thea Farma.