Théa in Italia

 

Nell’ambito del suo sviluppo all’estero, il gruppo Théa ha identificato e acquistato nel 2002 un’azienda farmaceutica italiana che corrispondeva alle sue attese: Farmila.

Questa società privata, familiare, aveva allora un fatturato di 18 milioni di euro con prodotti sia in oftalmologia (80% del fatturato) che in ORL, e impiegava un totale di 91 collaboratori.

Farmila 1946
Perché questa scelta?

Tra le caratteristiche di questa società, nata nel 1946 a Milano, tre interessavano particolarmente Théa:

  • I prodotti Farmila per l’oftalmologia erano ben conosciuti ed apprezzati dai medici italiani;
  • Farmila aveva un’attività significativa all’estero, in paesi dove Théa non esportava ancora (principalmente Romania ed Albania);
  • Farmila aveva un’unità produttiva specializzata in colliri e pomate oftalmiche, mentre Thea subappaltava la totalità della sua produzione ad altre società specializzate.

  • Dal 2002, la vecchia Farmila è stata riorganizzata seguendo tre assi principali:

  • le attività di commercializzazione sono state centrate sul know-how di Théa, l’oftlamologia, il che ha portato ad affidare ad altre società partner la gamma di prodotti;
  • sono stati lanciati numerosi nuovi prodotti, provenienti dalla ricerca del gruppo Théa o da società partner; questo ha portato al raddoppio della rete di Informatori Scientifici del Farmaco;
  • l’impianto industriale è stato oggetto di investimenti considerevoli: questo ha permesso il suo ampliamento e la sua modernizzazione, e lo ha reso una delle fabbriche più performanti in Europa.
  • Finalmente, il 1 gennaio 2012, le attività in Italia sono state suddivise in 2 società distinte: da una parte Farmila-Thea Farmaceutici spa, con la funzione di sviluppo e produzione di colliri gel e pomate oftalmiche per il gruppo thea e per i clienti conto terzi, e dall'altra Thea Farma S.p.A., con la funzione di commercializzazione in italia dei prodotti del gruppo.

    Thea Farma è la quarta azienda farmaceutica di oftalmologia sul mercato italiano per la quantità di prodotti venduti, e la sesta se si considera il fatturato.

    Thea Farma conta 80 collaboratori, di cui 50 Informatori Scientifici del Farmaco, tutti professionisti laureati (farmacisti, chimici o medici). Il fatturato di Thea in Italia Farma si attesta a 47 milioni di euro nel 2012. Particolarmente importante è stata la crescita di Thea Farma tra il 2009 ed il 2012: +100%, in piena crisi economica nazionale e mondiale. Questa crescita importante è stata dovuta soprattutto ad una sostenuta politica di innovazione, che ha permesso il lancio di 2-3 nuovi prodotti ogni anno.

    Thea Farma è particolarmente presente sui mercati delle infezioni oculari (2a nel settore), del glaucoma (1a), della secchezza oculare (2a), della degenerazione maculare (2a), delle lesioni della superficie oculare (1a).

    Thea Farma è anche molto attiva all'estero: tra il 2001 ed il 2011, il fatturato export è stato multiplicato per 6, passando da 0.7 a 4.2 milioni di euro. Oltre ai territori tradizionali dʼesportazione italiani (Balcani, Europa Centrale) è da notare il Regno Unito come terzo territorio di esportazione.

    La sede produttiva di Théa Italia a Settimo Milanese (Milano)