Paul Chibret - Fondatore Société Française d'ophtalmologie (

 

Storia

 

La storia del gruppo Théa è strettamente legata a quella della famiglia Chibret, che ha segnato l'oftalmologia europea con la sua impronta partecipando alla scoperta ed alla diffusione di numerosi nuovi farmaci per l'oftalmologia.

Nel 1883, Paul Chibret fonda la Société Française d'Ophtalmologie e sviluppa, con suo nipote Henry, alcuni trattamenti innovativi in oftalmologia.

Nel 1902, Henry Chibret stabilisce i Laboratoires Chibret a Clermont Ferrand, in Alvernia, nel cuore della Francia. A partire dal 1946, sotto la responsabilità di Jean Chibret, i Laboratoires Chibret diventano la prima azienda farmaceutica nel campo dell'oftalmologia in Europa, Africa e Medio Oriente.

Nel 1969, i Laboratoires Chibret si fondono con il gruppo americano MSD, che da quel momento si chiameranno MSD-Chibret in Europa ed in Africa.

L'erede di Jean Chibret, Henri Chibret, crea a sua volta una società di ricerca e sviluppo specializzata in oftalmologia, Transphyto, i cui prodotti sono inizialmente dati in licenza ad altre aziende che ne assicurano la commercializzazione in tutto il mondo: fra queste, l'italiana Farmila.

Tra le innovazioni brevettate da Henri Chibret, il flaconcino ABAK: il primo flaconcino multidose senza conservante, che permette di garantire la sterilità del suo contenuto per due mesi dopo la prima apertura e di evitare i numerosi danni oculari dovuti all'uso di conservanti.

Nel 1994, Henri Chibret decide di fare il "grande passo", commercializzando in proprio i prodotti nati dalla sua ricerca: è la creazione di Théa.

Henri e Jean-Fréderic Chibret
Henri e Jean-Fréderic Chibret
Oggi, vent'anni più tardi, il fatturato del Gruppo Théa si attesta a 280 milioni di euro, con oltre 650 collaboratori nel mondo: ed oggi, primo gruppo europeo indipendente in oftalmologia, il gruppo punta al sesto posto mondiale del settore.

Laboratoires Théa
Laboratoires Théa